L’elefante è grande e va mangiato a pezzi

L’elefante è grande e va mangiato a pezzi

Una blockchain pubblica interoperabile per l’alimentare e i problemi che vive è l’auspicio dell’umanità.
“L’elefante”, però, è grande e va mangiato a pezzi.
Stiamo vivendo un cambiamento epocale, come lo è stata internet 25/30 anni fa, che introdurrà valori, quali efficacia, efficienza e, quindi, legittimità e inviolabilità, quest'ultimi propri delle DLT.
La guerra tecnologica che si sta svolgendo, incontra un sistema agroalimentare immaturo e frammentato, che sconta il ritardo culturale e valoriale alla base delle strategie aziendali e del paese. Un ritardo anche internazionale (Covid-19 docet) rispetto agli stessi obiettivi ONU per combattere la fame nel mondo.
Più che la tecnologia, occorre favorire il consenso tra gli attori delle filiere e, soprattutto, offrire una visione del futuro sistema #ecoagroalimentare.

Sottoscrivi la nostra newsletter

"Tutte le migliori idee per assicurarsi tossinfezioni, intossicazioni, contaminazioni alimentari e, poi, molto altro su prodotti, tecnologie e modalità di navigazione a vista nel fermo mercato agroalimentare.

Istruzioni d'uso per godersi le sfide di sostenibilità e responsabilità che la finanza, il cittadino, il legislatore ed anche la natura con gratitudine ci rendono."

Hai un'idea?

Contattaci
Ti aiutiamo a realizzarla da oggi.